Formula 1: la Ferrari non molla mai

formula 1 gp giappone suzuka grand prix

Sapevamo che in questa gara la Red Bull era praticamente insuperabile, ma noi abbiamo portato a casa il massimo risultato possibile con Fernando, che rimane in piena lotta per il titolo. La squadra ha lavorato bene, con impegno e concentrazione. Mi dispiace per Felipe, che non è stato certo fortunato questo fine settimana: sono sicuro che sarà lui la sorpresa delle ultime tre gare della stagione”.

Con queste parole Luca Cordero di Montezemolo ha commentato il Gran Premio di Formula 1 in Giappone disputatosi ieri sul circuito di Suzuka.

GP che ha visto lo stradominio delle due Red Bull di Vettel – Webber ripetersi dopo i buoni auspici delle prove libere nel weekend: la Red Bull aveva messo le mani sulla pole position e la Red Bull non ha sentito storie per agguantare anche la vittoria.

Nonostate tutto, la terza posizione di Fernando Alonso (Felipe Massa, lo ricordiamo, è stato costretto al ritiro dopo il contatto alla prima curva con la monoposto Force India di Vitantonio Liuzzi) ha confermato la puntualità e la determinazione del pilota Ferrari,

visto che il terzo posto era il massimo a cui poteva ambire e il terzo posto è stato il risultato che ha conseguito portandosi sul podio per la quinta volta nelle ultime sei stagioni a Suzuka.

Stiamo cercando di migliorare la F10 gara dopo gara: qui, ad esempio, avevamo un nuovo olio fornito dalla Shell e altri piccoli aggiornamenti aerodinamici. Altre novità arriveranno nelle prossime gare: magari non grandi, ma tutte insieme capaci di dare qualche decimino in più che serve sempre. Usciamo a testa alta da questo weekend, con la consapevolezza che dobbiamo cercare di battere Webber nelle prossime gare per accorciare la distanza dalla vetta” è la promessa di Fernando Alonso, la cui strategia è sempre quella: non mollare mai.