Formula 1 GP India 2011: è sempre Vettel





Anche l’India è stata terra di conquista di Sebastian Vettel. Poco importa che il tracciato fosse nuovo, tanto inedito che alcuni piloti lo conoscevano solamente tramite simulatore, la musica anche qui è stata sempre la stessa: il pilota tedesco è infatti il  vincitore del primo GP d’India di Formula 1.  Vettel ha dominato la gara dall’inizio alla fine e ha portato a casa, abbastanza facilmente a dire il vero,  il suo 11 successo annuale e il 21 su 79 in carriera.

Al secondo posto troviamo la McLaren di Jenson Button mentre la Ferrari di Fernando Alonso riesce ad arrivare sul podio, anche se in terza posizione, l’altro pilota della Red Bull Mark Webber è arrivato quarto. Felipe Massa si è dovuto ritirare dalla gara per  la rottura della sospensione anteriore sinistra.

Vettel leone d’India, dunque, che qui ha ruggito fin da subito: pole, giro veloce e vittoria. Gli altri si sono dovuti accontentare delle briciole rimaste, Button ad esempio con questa seconda posizione di oggi mette fieno in cascina per il titolo di vice campione.

Vettel domina e vince ma regala poco spettacolo com’è risaputo e così le emozioni, il pubblico indiano, le ha provate grazie alla Ferrari, con Alonso, che per rimediare ad una brutta partenza ha ingaggiato fin da subito il duello con l’unica Red Bull avvicinabile, quella di Webber. Il sorpasso vincente alla Rossa di Maranello è riuscito solamente nel finale

L’altro ferrarista, Felipe Massa, si è invece dovuto misurare con Hamilton, la direzione gara ha penalizzato però il brasiliano che poco dopo ha rotto la sospensione anteriore, chiudendo così in anticipo la sua gara non troppo brillante.