Formula 1 Germania 2011: la vittoria di Lewis Hamilton

hamilton

Non può che essere entusiasta Lewis Hamilton della sua vittoria al Nuerburgring che ha così interrotto il dominio di Vettel, che dopo l’inaspettata sconfitta ha confessato ai microfoni che il team deve migliorare visto che si è fatto raggiungere nella seconda parte della stagione.

Giro di boa che ha stravolto non poco l’andamento che era andato sviluppandosi finora. E così ecco che la McLaren e la Ferrari risultano essere ora le vetture più veloci, mentre la lepre marzolina della Red Bull si trova costretta a inseguire. Vero che la situazione è cambiata ma a guardar la classifica può sembrare forse un po’ troppo esagerata la reazione di Vettel che ha sempre un vantaggio di 77 punti e pochi sono i piloti, nella storia della Formula Uno, che sono riusciti ad ottenere un vantaggio così cospicuo a questo punto del torneo e nessuno di loro ha mai perso il mondiale.

Forse Vettel si sente accerchiato visto che tutti gli inseguitori sembra esseri uniti nell’alleanza proposta da Alonso venerdì, tanto che lo stesso Felipe Massa fino al penultimo giro è riuscito a tenere a bada il campione in carica, cedendogli la quarta posizione solo per una strategia sbagliata al pit stop.

Vince così Hamilton che a fine gara coglie l’occasione per togliersi qualche sassolino dalla scarpa:

“Qualcuno critica il mio stile aggressivo. Beh, qui è stato fondamentale. Una cosa straordinaria, non mi era mai riuscita una serie così lunga di manovre perfette. Ci vuole la macchina giusta per vincere. A un certo punto Webber si stava avvicinando, allora ho usato un po’ di quei giocattoli che ho sul volante e ho respinto l’attacco”.