Finals Nba 2014: gli Heat sbancano San Antonio e pareggiano

nba-logo

I Miami Heat si sono aggiudicati la gara 2, in trasferta a San Antonio, per 98 a 96, e riequilibrano così il punteggio di queste finals Nba 2014, serie ferma ora sul risultato di 1 a 1, ma andiamo a vedere meglio in dettaglio.

Dopo le polemiche legate al malfunzionamento dell’impianto di condizionamento dell’AT&T Center, evento che ha “condizionato” la gara d’esordio di queste finals Nba 2014, ci pensano gli Heat di Miami a scaldare l’ambiente grazie al solito LeBron James che, dopo i crampi di gara 1, si riscatta e mette a segno 35 punti a cui sono da aggiungersi 10 rimbalzi. Una vittoria pesante questa se si considera che gli Spurs, prima di questa sconfitta, avevano messo a segno un filotto di 8 vittorie di fronte al pubblico amico, zittito prima dalla grande prova di LeBron e poi dal tiro finale che Chris Bosh ha infilato a 1’17” dalla sirena, ultimo dei 18 punti messi a referto in serata. San Antonio, dopo un vantaggio di più 11, non ha sfruttato al meglio i 21 punti messi a segno da Parker, i 19 da Ginobili e la solita prova d’eccellenza offerta da Duncan che, con 18 punti e 15 rimbalzi, ha superato Magic Johnson, diventando il cestista Nba con più doppie doppie messe a segno nella storia dei playoff. Il nostro Marco Belinelli si deve accontentare di 3 punti realizzati in 22 minuti spesi sul parquet.

Continuate a seguirci, sempre qui, sulle vostre affezionate pagine on line di Sport 10 per essere sempre aggiornati per tempo su tutte le principali novità della grande pallacanestro Nba arrivata a giocarsi le sue finals per il titolo Nba.

nba-logo