Finale Coppa Italia 2012, Juventus – Napoli 0-2, azzurri campioni

Finale Coppa Italia 2012, Juventus - Napoli 0-2, azzurri campioni con Cavani e Hamsik

Dopo 22 anni da quella Supercoppa Italiana vinta proprio ai danni della Juventus, il Napoli torna a vincere un trofeo, scatenando l’entusiasmo di tutti i tifosi partenopei. Si tratta del primo trionfo della gestione De Laurentiis, che nel 2004 prese una squadra sull’orlo del fallimento e la trasformò nella splendida realtà che tutti abbiamo oggi davanti agli occhi. La Juventus può rimproverarsi ben poco, forse il fatto di aver salutato il suo storico capitano con una sconfitta. La stagione bianconera, però, è comunque trionfale e così si può dire anche dei ragazzi di Walter Mazzarri. Alla fine il risultato rispecchia l’andamento della partita, con un Napoli forse meno talentuoso da un certo punto di vista, ma di sicuro più affamato di vittoria rispetto alla Juventus, che si era già sdaziata la scorsa settimana con lo Scudetto e ben sapeva che la vittoria o la sconfitta in Coppa Italia avrebbe cambiato ben poco.

Nei primi dieci minuti assistiamo praticamente ad un monologo napoletano, come nella miglior edizione del festival della canzone. Zuniga prima e poi Lavezzi hanno subito l’occasione per far male alla Juve, a cui l’assenza di Chiellini pesa parecchio.Cavani viene persino fermato in posizione di dubbio fuorigioco. Come un buon motore diesel, però, la Juventus viene fuori alla distanza, grazie alla gestione saggia di Marchisio, Del Piero e soprattutto di un monumentale Pirlo. Proprio il numero 8 bianconero potrebbe portare in vantaggio la sua squadra e la Vecchia Signora può anche reclamare su un calcio rigore non assegnato dall’arbitro.

Nel secondo tempo la prestazione dell’arbitro non migliora, ma al 16° minuto il rigore per l’entrata di Storari su Lavezzi è praticamente impossibile da non assegnare. Edison Cavani si presenta sul dischetto e batte il portiere bianconero, lanciando la Coppa Italia verso Napoli. La Juve cerca di riprendersi e Conte fa anche uscire Del Piero per la standing ovation, forse troppo presto. Il Napoli allora serve il colpo del KO: Pandev in contropiede serve Hamsik, che mette la ciliegina sulla torta agli azzurri. La Coppa Italia è del Napoli ed è festa grande. La Juve perde per la prima volta in stagione, ma la sua stagione è comunque eccellente. La rivinciaà è già programmata in agosto, per la Supercoppa Italiana. Nel frattempo alle pendici del Vesuvio è tempo di festa grande.