Fed Cup 2013: WTA rompe con Itf, competizione a rischio

300px-Tennis_pictogram.svg

Il tennis, almeno quello femminiale, potrebbe subire un grosso cambiamento dal 2013: s’è giunti alla rottura tra la WTA e l’ITF, e dunque ciò potrebbe avere delle ripercussioni importanti negli impegni della prossima stagione, a partire proprio dalla Fed Cup. La CEO della WTA, StaceyAllaster ha infatti confermato che non verrà rinnovato l’accordo con l’ITF proprio per la Fed Cup, che dunque rischia di scomparire a partire dalla prossima stagione 2013. I motivi? bè, secondo quanto dichiara la Allaster, il problema è costituito dai paletti che vorrebbe fissare la Federazione Internazionale per poter giocare le Olimpiadi.

Ed in effetti le giocatrici di tennis del circuito WTA sarebbero chiamate a giocare almeno quattro incontri di Fed Cup tra il 2013 ed il 2016, per poter così essere in campo ai Giochi di Rio. Una decisione che però la Allaster e WTA non condividono, come ha affermato la CEO :”“Pensano che sia giusto così, credono che giocare le Olimpiadi sia un premio per aver rappresentato la propria nazione. Sta qui la differenza filosofica tra noi e loro. Noi crediamo che le nostre atlete giochino ogni giorno per il proprio Paese. Quando Maria Sharapova ha vinto il Roland Garros, è stata alzata la bandiera russa. Rispetto ad altri sport, gli atleti del calibro dei tennisti e delle tenniste non hanno gli stessi criteri di ammissibilità con le associazioni nazionali o le loro federazioni internazionali. Crediamo che non sia giusto. Le top player vorrebbero che la Fed Cup si giocasse in una settimana. Abbiamo anche suggerito di sospendere la manifestazione negli anni olimpici, come le atlete ci chiedono forte e chiaro. Le Olimpiadi sono le Olimpiadi: lasciamo che ogni quattro anni sia l’unico palcoscenico delle competizioni a squadre”.

Adesso pare che la WTA abbia già presentato due proposte per risolvere il problema del format della Fed Cup: una sarebbe quella di disputare un torneo in due settimane. L’altra invece di organizzare un World Group ad eliminazione diretta, con un tabellone da 16 squadre che competono nello stesso luogo per una settimana, o per nove giorni, invece che per due settimane intere. Attendiamo novità nei prossimi giorni, speriamo che un accordo venga presto raggiunto.