Europa League: eliminazione Juventus, la rabbia bianconera

juventus_del-piero_neve

Il 5° pareggio, in altrettante gare del girone eliminatorio, è costato caro alla Vecchia Signora.

Lech Poznan – Juventus 1-1 ha sancito l’eliminazione bianconera dall’Europa League, con 1 giornata d’anticipo.

Rabbia nel clan torinese, complice una partita che, secondo molti, non doveva disputarsi viste le pessime condizioni climatiche.

“L’arbitro ha ritenuto di giocarla, gli abbiamo chiesto di valutare la situazione, non ci siamo riusciti ed è un peccato. Questa partita non andava disputata”, è stato il commento del direttore generale Giuseppe Marotta, ai microfoni di Mediaset Premium.

“Nel primo tempo si riusciva a giocare, ma nel secondo era veramente difficile stare in campo. Non vedevamo neanche le linee”, ha dichiarato il capitano Alessandro Del Piero.

Più pragmatico, invece, il tecnico Luigi Delneri: “Abbiamo sbagliato molti gol davanti alla porta e quando si sbaglia poi si paga. C’è amarezza perché non siamo usciti oggi, ma nelle partite precedenti: ora dobbiamo ricominciare a pensare al campionato, non avremo più trasferte infrasettimanali. La squadra è forte e adatta ad entrare in corsa per una Champions League che società e tifosi meritano”.