Euro 2012 Gruppo D: Francia – Ucraina 2-0, Inghilterra – Svezia 3-2

Euro 2012 Gruppo D: Francia – Ucraina 2-0, Inghilterra – Svezia 3-2

Finita la seconda giornata del torneo con il Gruppo D abbiamo un nuovo verdetto. La Svezia di Ibrahimovic, infatti, viene estromessa dal torneo dopo la seconda sconfitta consecutiva e l’ultimo match contro la Francia sarà ininfluente per gli scandinavi, essendo ormai Galletti e Tre Leoni irraggiungibili. Entrambe queste squadre, però, insieme all’Ucraina, dovranno ancora guadagnarsi il pass per i quarti di finale. Soprattutto Shevchenko può sperare di portare la nazionale di casa al prossimo turno.

L’avversario, però, sarà l’Inghilterra, che questa sera ha avuto la meglio su una Svezia davvero arrembante. Peccato, però, che la classe degli inglesi, aiutati non poco da una prestazione altalenante del portiere ex Juventus Isaksson (capace di miracoli così come di incredibili blackout). L’Inghilterra passa già al 23°, quando Carroll inzucca perfettamente un pallone servitogli da Gerrard per il primo vantaggio. Qualcosa, però, non funziona: gli inglesi sfiorano il pari, ma non concretizzano, consentendo a inizio ripresa a Mellberg di trovare prima il pareggio e poi addirittura in vantaggio. La doppietta dell’avversario di spogliatoio non deve aver fatto piacere a Ibra, ma ancora di meno lo avrà fatto il gol del neo entrato Walcott, su cui Isaksson non sembra irreprensibile. A dodici minuti dalla fine ancora Walcott serve un pallone d’oro a Welbeck, che trafigge il portiere svedese e rimanda gli scandinavi a casa.

Nel pomeriggio, invece, la Francia è tornata a fare la Francia, trafiggendo due volte una tutto sommato incolpevole Ucraina. Il tasso tecnico superiore dei transalpini si è fatto sentire e Sheva e compagni hanno potuto solo cercare di sfruttare (male) le poche occasioni che gli si sono presentate davanti. I padroni di casa, però, riescono a resistere e i francesi pungono poco. La partita (iniziata con un’ora di ritardo a causa di un violento nubifragio) si sviluppa in entrambe le aree, ma bisogna aspettare il 53° prima che Menez sblocchi il match, dopo che nel primo tempo un suo gol era stato annullato per fuorigioco. Dopo tre minuti è la volta di Cabaye di infilare il portiere avversario, portando la Francia sul 2-0 e ad un passo dalla qualificazione ai quarti. Sarà il caso di tenere d’occhio l’evolversi del girone, perché se l’Italia dovesse qualificarsi lunedì, è da questo gruppo che uscirà la prossima avversaria.