Enzo Bearzot morto oggi, detiene il record di panchine azzurre





Diceva Gaetano Scirea, ex calciatore della Juve, intervistato sulle pagine della Gazzetta Dello Sport, che di Enzo Bearzot aveva ereditato un bene prezioso: “la straordinaria umanità che è la base di ogni successo”.
Enzo Bearzot morto nella giornata di oggi all’età di 83 anni, una morte che ha fatto piangere l’Italia (non solo sportiva), un lungo grande pianto commemorativo per l’allenatore che fu della nostra nazionale dal 1975 al 1986, detenendo il record di 104 panchine azzurre.

Tutti i personaggi del mondo dello sport nel pomeriggio di oggi hanno concesso due minuti del proprio tempo per ricordare il commissario tecnico campione del mondo 1982, i calciatori di ieri, di oggi e di domani rendono omaggio ad un mito che era già leggenda molto prima che la malattie lo portasse via dalle nostre attenzioni.
Noi di Sport10 vi chiediamo di spendere 2 minuti del vostro tempo cliccando sulla clip che segue e gustandovi insieme a noi i momenti magici di Italia – Germania 3-1, partita finale della Coppa del mondo 1982 giocatasi allo Stadio Santiago Bernabei di fronte a quasi 100.000 spettatori: