Dakar 2012: i protagonisti della settimana

dakarlogo

La mitica Parigi Dakar, edizione 2012,  è finalmente arrivata alla sua dodicesima tappa, con un tragitto che ha portato la carovana rimasta a pochi chilometri da Lima, conservando una classifica generale che tuttora appare decisamente corta.

Infatti da Arequipa a Nasca abbiamo assistito ad uno stage corto quanto basta per riportare Marc Coma in cima alla classifica Generale dove ora  è al comando  con appena 1′35″ di vantaggio. Cyril Despres, apparso leggermente in difficoltà, è arrivato quarto, ma non tutti i giochi sono ancora chiusi per lui.

Marc Coma ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Sono partito quattro minuti dopo Cyril e ho cercato di recuperare terreno. Per tutta la prima parte della speciale sono rimasto concentrato sulla navigazione, non c’era assolutamente possibilità di fare errori, poi ho avuto la possibilità di attaccare nella seconda parte ed è qui che ho avuto la possibilità di recuperare Cyril. Ma non è finita, ci aspetta un altro stage durissimo.”

Secondo Despres questa è invece stata una tappa magnifica, una delle più belle degli ultimi anni. Il buon Cyril si aspettava l’attacco di Marc ma non può avere rimpianti, ha attaccato per tutta la prima parte anche se non poteva rischiare una rottura.

Botturi, il primo degli italiani, caduto tre volte ma fortunatamente senza conseguenze ha invece affermato che la notte al bivacco è stata dura soprattutto per il freddo, quando si è svegliato e ha visto  tutti rannicchiati uno vicino all’altro’italiano comincia ad accusare la stanchezza e segnala come , la sabbia morbidissima delle dune di Nasca abbia ulteriormente complicato le cose.