Coppa Italia 2012 Juventus – Roma 3-0





La Vecchia Signora bianco e nera sa riscoprirsi bella di notte, come avrebbe affermato con la sua garbata ironia il compianto Presidente Giovanni Agnelli, parafrasando quanto detto a suo tempo per l’attaccante polacco Zbigniew Boniek.

E, sempre restando ai soprannomi derivanti dal vecchio Presidente, Pinturicchio, cioè Alessandro Del Piero c’è e si vede ancora una volta.

E’ stata davvero spettacolare la sua pennellata utile per siglare il secondo gol dell’incontro. Il capitano della Juve, rispolverato da Antonio Conte, ai limiti dell’area di rigore avversaria, in un primo momento, ha cercato di servire un assist per una punta bianconera in posizione di off side ma il destino si è schierato dalla sua parte e così il pallone intercettato è finito con il  carambolare su due difensori giallo rossi, per l’occasione di bianco vestiti, e puntuale con il fato Alex ha creato la parabola da raccontare ai figli e ai nipoti, infilando sotto la traversa un gol davvero storico che ha fatto la gioia dello Juventus Stadium.

Questo il tabellino dell’incontro

JUVENTUS-ROMA 3-0 (primo tempo 2-0)

MARCATORI: Giaccherini (J) al 6′, Del Piero (J) al 30′ p.t.; autogol Kjaer (R) al 45′ s.t.

JUVENTUS (3-5-2): Storari; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Marrone, Pirlo, Giaccherini (43′ s.t. Krasic), Estigarribia; Del Piero (33 ‘s.t. Quagliarella), Borriello (18′ s.t. Matri). (Manninger, De Ceglie, Vidal, Pazienza). All.: Conte.

ROMA (4-3-1-2): Stekelenburg; Taddei, Kjaer, Heinze, Josè Angel; Pjanic, Gago, Simplicio (22′ s.t. Greco); Totti (27′ s.t. Perrotta); Lamela, Bojan (13′s.t. Borini). (Lobont, Juan, Viviani, Rosi). All.: Luis Enrique.

ARBITRO: Banti.

NOTE: Espulso al 23′ s.t. Lamela per un calcio a Chiellini a palla lontana Ammoniti: Estigarribia, Barzagli, Pjanic, Simplicio,Totti, Krasic. Angoli: 4-2 per la Roma. Recupero: 1′ p.t.; 4′ s.t.