Coppa america 2011: Colombia- Costa Rica 1-0





La Coppa America è cominciata da poco e già ha mostrato quasi tutto il repertorio del genio e della miseria del calcio sud americano; abbiamo così visto i primi desolanti scontri tra tifosi,a Jujuy, che hanno portato a una ventina di arresti da parte della polizia e un po’ increduli ci siamo stropicciati gli occhi davanti al folle pareggio della seleccion argentina contro la Bolivia, incappata in un uno a uno segnato nel destino delle due reti: geniale quella realizzata dal Khun Aguero e folle quanto miserevole quella messa a segno dai boliviani che ha fatto sbottare perfino Messi, la pulce è di solito uno che non si scompone, ma stavolta pare proprio aver detto “abbiamo preso un gol di…(la sospensione lascia a voi il compito di completare la frase).

La seconda partita del gruppo A, che vedeva in programma la sfida tra la Colombia e la Costa Rica si è giocata, ma senza grosse sorprese nel pieno rispetto del copione che voleva la Colombia favorita.

Contro una selezione Under 23 costa ricana, già eliminata ai quarti in una deludente edizione della Golden Cup, e rimasta in dieci per oltre un’ora di gioco, si sono messi in mostra i giocatori colombiani che militano nella nostra serie A e così ecco che il napoletano Zuniga e l’esterno dell’Udinese Arnero hanno alimentato la fase offensiva mentre il milanista Yepes era lì pronto a garantire solidità ad un reparto arretrato praticamente inoperoso. La Colombia ha trova il gol del vantaggio solo sul finire del primo tempo quando Guarin ha innestato Ramos con un lancio lungo e quest’ultimo faceva quindi esplodere un diagonale che trafiggeva l’incolpevole Moreira.

Solamente la traversa e l’ottima giornata del portiere Moreira, davvero il migliore in campo, hanno impedito alla Colombia di raddoppiare e di dilagare ma il messaggio è partito forte è chiaro:la Colombia c’è e può essere protagonista.