Confederations Cup 2013, regolamento ammonizioni e diffidati

FIGC 220812

Dopo l’ammonizione di Super Mario Balotelli, rimediata ieri nella partita vinta contro il Messico, mezza Italia si starà chiedendo come funziona il regolamento per le ammonizioni e i diffidati in questa Conferations Cup 2013, ma andiamo a vedere meglio qui di seguito cosa succede in caso di cartellino giallo.

Tanto per cominciare il regolamento di questa Confederations Cup 2013 prevede che con l’attuale formula, in vigore fin dalla prima edizione targata FIFA, ovvero la terza assoluta, le squadre sono divise in due gironi da quattro. Le prime 2 classificate per girone accedono alla fase ad eliminazione diretta che consta di semifinali e finali. Nelle semifinali la 1ª classificata nel girone A si scontra contro la 2ª del girone B, mentre la 1ª del girone B gioca con la 2ª del girone A; le due vincenti si affrontano poi in finale. È prevista anche la finale per il terzo e quarto posto fra le 2 squadre sconfitte nelle semifinali.

Passando poi al caso Balotelli, nello specifico, troviamo la dichiarazione di  Cesare Prandelli: “E’ stato bravo, ma ora basta togliersi la maglia e mostrare i muscoli. Le ammonizioni contano….”. Rimproverato, Mario si scusa e promette: “Non conoscevo il regolamento, non lo faccio più”. Eppure anche Pirlo lo aveva avvertito perchè in questa competizione brasiliana con due gialli cumulativi scatta la squalifica e l’Italia potrebbe trovarsi priva del suo bomber migliore per della semplici ingenuità come togliersi la maglia dopo aver segnato un gran gol. Continuate a seguirci, sempre qui, sulle vostre affezionate pagine on line di Sport 10 per vivere tutte le grandi emozioni della Confederations Cup 2013.

FIGC 220812