Come fare il ricorso Daspo al prefetto

genitori-daspo

Qui di seguito andremo rapidamente a illustrarvi come presentare il ricorso contro un Daspo.

Il primo e semplice passo da percorrere, per fare ricorso contro il Daspo, è spedire una raccomandata andata e ritorno, intestata come di seguito:

Dati del mittente

Luogo, data
Spett.le
Questura di riferimento

raccomandata a.r.
Il sottoscritto __________ in relazione alla comunicazione di avvio del procedimento amministrativo ai sensi degli artt. 7 e 8 della Legge 241/90 notificatagli il ____________, dichiara di intervenire nel suddetto procedimento e chiede:
a) ai sensi dell’ art. 10, lett. a) della L. 241/90, di poter visionare immediatamente gli atti che riguardano il procedimento intrapreso a suo carico ed in particolare la denuncia che sarebbe stata presentata nei suoi confronti, di cui chiede copia con spese a suo esclusivo carico;
b) di conoscere immediatamente il nominativo della persona responsabile del procedimento, ai sensi dell’art. 8 della medesima legge;
c) di conoscere l’oggetto del procedimento, non essendo sufficiente la generica indicazione da Voi apposta sulla nota a me notificata, precludendo ciò il diritto alla difesa tutelato dall’art. 24 Cost.
Osserva sin d’ora che la Legge 241/90 gli consente di depositare memorie difensive per evitare l’adozione del provvedimento finale di diffida e ciò allo stato gli è precluso perchè non gli sono state comunicate le circostanze di tempo e di luogo in cui sarebbe stato denunziato.
Distinti saluti.

Questa strategia non vi costerà nessuna spesa legale, dovrete infatti sostenere solo il costo della raccomandata andata e ritorno. In seguito si dovrà attendere la risposta legale, nel frattempo è bene però documentarsi e preparare il vostro piano difensivo.

Il nostro consiglio però è sempre quello di tifare sportivamente ed evitare, se potete, di ricevere il Daspo.