Colombia: calciatore uccide in campo il gufo mascotte della squadra avversaria, rischia il carcere





Il gufo porta bene, almeno nell’immaginario collettivo, anche se Luis Moreno, difensore del Deportivo Pereira ha le sue ragioni per pensarla diversamente.

Durante l’incontro il gufo mascotte della squadra colombiana Atletico Junior era stato colpito da una pallonata, e per allontanare dal campo l’animale, in mondo da far riprendere al più presto la partita, Luis Moreno non ha trovato soluzione migliore che rifilare un calcio al rapace, uccidendolo.

Il calciatore ha chiesto pubblicamente scusa ma è stato ugualmente denunciato per maltrattamenti e rischia di finire in carcere per 45 giorni.

Ad ogni modo questa è la storia di Luis Moreno, calciatore diventato famoso per aver ucciso un gufo in campo…

Nel video seguente potete vedere l’episodio in questione.