Ciclismo: Soler riprende a pedalare

soler

La sua caduta, avvenuta circa 8 mesi fa al Giro di Svizzera, fu davvero spaventosa ed ebbe delle terribili per lui terribili conseguenze: fratture multiple, di cui una al cranio, con edema cerebrale, che resero necessario anche un periodo di coma farmacologico. E’ quindi davvero con grande piacere venire a sapere da una rivista sudamericana di ciclismo che Mauricio Soler è tornato sulla sella di una bicicletta, sia pure per una semplice pedalata dinanzi alla sua casa in Colombia.

Il vincitore della classifica degli scalatori al Tour 2007, ha compiuto sicuramente un passo importante anche a livello psicologico, pure se è presto e nemmeno forse corretto ora ipotizzare un ritorno alle competizioni.

“Prendere di nuovo la bici –  ha spiegato il colombiano – mi ha fatto sentire felice. Non so se questo mi serva come riabilitazione motoria, tutto quello che so è che ora mi sento mentalmente meglio che mai” ha commentato soddisfatto.

Lo scalatore è impegnato dal lunedì al venerdì nella Clinica de la Sabana, dove compie  sedute motorie, in palestra come in piscina. Il suo recupero sembra procedere davvero molto velocemente, come confermano anche dalla Clinica. L’augurio è ovviamente quello di poterlo rivedere un giorno tagliare un traguardo in una tappa di montagna a braccia alzate e che la sfortuna e le tante cadute del passato possano tramutarsi solo in un ricordo lontano.

Ricordiamo che oltre alla vittoria della maglia a pois, Mauricio vanta nel suo palmares un successo di tappa al Tour, la vittoria della Vuelta a Burgos e del Circuit de Lorraine  e una tappa al Giro di Svizzera, ottenuta peraltro pochi giorni prima dell’incidente.