Champions League Shaktar – Juventus 5 dicembre 2012

Champions League Shaktar - Juventus 5 dicembre 2012

Una partita in teoria senza particolari rischi. Lo Shakhtar è già qualificato matematicamente, mentre la Juventus quasi. Proprio per questo la sfida di Donetsk potrebbe riservare qualche insidia imprevista. Nulla come un match dove nessuno ha nulla da chiedere per commettere qualche passo falso, magari nella finta convinzione che tutto possa essere a posto. Il Chelsea, però, difficilmente non farà i tre punti in casa del Nordsjaelland e quindi la Vecchia Signora almeno un pareggio lo deve per forza centrare. Il problema è che anche gli ucraini devono ancora assicurarsi il primo posto nel girone, decisivo in sede di sorteggio per gli ottavi di finale.

La Juventus quindi sarà costretta a giocarsela almeno un po’, anche per dare il giusto saluto ad Angelo Alessio nel ruolo di allenatore. Infatti a partire dalla prossima giornata di campionato farà il suo ritorno Antonio Conte, guida mai troppo rimpianta in alcune sfide decisive come contro Inter e Milan. In Champions, purtroppo, continuerà a mancare ancora Chiellini, non recuperato (a meno di sorprese dell’ultimo minuto). In questo senso è molto facile che Alessio decida di cambiare modulo per sopperire alla mancanza del capitano. Potrebbe anche essere l’occasione per Marrone di entrare in gioco, tenendo conto che Bonucci e Barzagli dovrebbero essere perfettamente in grado di reggere l’urto dell’impegno.

A centrocampo, Pogba si è finalmente guadagnato un’importante riconferma e una maglia da titolare, insieme a Lichtsteiner, Vidal, Pirlo e Asamoah. In attacco fiducia a Giovinco e all’ormai recuperato Vucinic, mentre Quagliarella si accomoderà in panchina. Calcio d’inizio mercoledì 5 dicembre alle ore 20.45.