Champions League 2013, quando esce il calendario?

Champions League 2013, quando esce il calendario?

A domanda semplice segue una risposta altrettanto semplice. Il calendario della Champions League 2013 è già uscito. Vista la continua rarefazione di date utili per disputare le partite in mezzo ai campionati, le date vengono stilate prima ancora del sorteggio e le squadre si adeguano a quanto deciso dall’UEFA. Considerando quanto guadagnano i club in Champions, almeno questa piccola libertà decisionale alla federazione è stato giusto concederla. Andiamo quindi a vedere come si strutturano le sei giornate che da qui a dicembre vedranno protagoniste le migliori squadre del continente.

La prima giornata del Milan lo vedrà il 18 settembre in casa contro l’Anderlecht. Uno scontro ampiamente alla portata dei rossoneri anche senza Thiago Silva e Ibrahimovic. La Juventus, invece, avrà mercoledì 19 un compito ben più impegnativo , dato che dovrà volare a Londra per affrontare i campioni in carica del Chelsea. Via il dente, via il dolore. Non che il 2 ottobre a Torino contro la Dinamo Kiev ci sarà da riposare, ma senza dubbio l’impegno londinese è il più impegnativo dell’intero girone. Il 3 ottobre, invece, San Pietroburgo attende il Milan e soprattutto aspetta lo Zenit di Spalletti per il match più impegnativo per gli uomini di Spalletti. Dopo tanto freddo, però, il Milan potrà scaldarsi un po’ a Malaga il 24 ottobre. A tremare, ma solo di freddo, sarà la Juventus a Copenhagen contro il Nordsjaelland il giorno dopo.

Il ritorno per la Juve inizierà in scioltezza (con tutto il rispetto) allo Juventus Stadium contro i danesi del Nordsjaelland, mentre il Malaga potrà saggiare il 6 novembre il freddo milanese a San Siro contro il Milan. Il 20 novembre, però, arriva il momento della verità: Juventus-Chelsea potrebbe essere il match valido per giocarsi qualificazione e, se gli uomini di Carrera giocheranno come sanno, persino il primo posto. Più facile per il Milan andare ad Anderlecht contro i biancoviola, sperando di poter chiudere il discorso qualificazione già allora. Anche perché arrivare al 4 dicembre contro lo Zenit, seppure a San Siro, a giocarsi il passaggio del turno non sarebbe proprio rilassante. Attenzione anche alla Juve, che il 5 dicembre potrebbe giocarsi il tutto per tutto a Kiev contro la Dinamo.