Champions 19 marzo 2014: Man United- Olympiakos 3-0, Zenit-Borussia 2-1

Champions 19 marzo 2014: Man United- Olympiakos 3-0, Zenit-Borussia 2-1

L’impresa della serata, e forse di tutto il turno di ottavi di finale, é senza alcun dubbio quella del Manchester United. La squadra di Moyes riscatta forse una stagione costellata da troppe delusioni con uno scatto incredibile dopo la sconfitta per 2-0 rimediata ad Atene contro l’Olympiakos. Nessuno avrebbe scommesso una sterlina sul passaggio del turno, ma evidentemente non avevano idea della verve che Van Persie avrebbe messo in campo in questa serata di inizio di primavera. Una stagione che per i Red Devils forse potrebbe davvero essere appena iniziata, dopo l’inverno del dopo-Ferguson.

Dire che gli inglesi hanno rischiato di capitolare subito e solamente un grandissimo De Gea é riuscito a disinnescare le offensive greche. Già a inizio primo tempo Perez avrebbe potuto chiudere qualsiasi discorso. Giggs, però, é meglio di un direttore d’orchestra e la rete del vantaggio arrivata su rigore di Van Persie é solo il coronamento dell’offensiva inglese. I greci cercano di reagire, ma davanti a Perez e Dominguez si staglia un De Gea insuperabile. Non c’è bisogno di aspettare il secondo tempo per pareggiare i conti: al 45′ ecco che arriva la rete del 2-0. Nella ripresa Roberto viene di nuovo battuto, questa volta da una punizione del solito inesauribile olandese. Peccato per l’infortunio sul finale. Adesso, però, é tempo di festeggiare. Per le preoccupazioni ci sarà tempo domani.

L’impresa avrebbe dovuto farla anche lo Zenit San Pietroburgo, ma il 4-2 subito in casa all’andata era davvero troppo pesante. La vittoria serve solamente come contentino per il nuovo allenatore Villas-Boas, ancora non in panchina per questa sfida. Il Borussia Dortmund cade, ma in maniera completamente indolore. O quasi. L’ammonizione di Lewandowski, infatti, costringerà il polacco a saltare i quarti di finale. Le reti sono state messe a segno da Hulk e da Rondon. Il momentaneo pareggio dei vice campioni d’Europa é a firma di Sebastian Kehl.

Champions 19 marzo 2014: Man United- Olympiakos 3-0, Zenit-Borussia 2-1