Calcioscommesse, nuovi arresti: Masiello confessa combine

Calcioscommesse, nuovi arresti

Un’ondata di arresti e uno scenario che sembra perfino peggiore di quanto preventivato inizialmente. Questo è quanto sembra trasparire dagli ultimi sviluppi del Calcioscommesse, che hanno portato oggi ad una nuova serie di arresti. In manette sono finite almeno una ventina di persone, tra i quali spicca il nome di Andrea Masiello, difensore in forza all’Atalanta, ma che all’epoca dei fatti militava nel Bari, principale società coinvolta nello scandalo. Dopo diversi interrogatori, Masiello è crollato e ha ammesso incredibilmente di aver volontariamente segnato un autogol durante il derby pugliese con il Lecce. Il match, terminato 2-0 per i salentini, sarebbe stato pilotato dal difensore, il quale avrebbe intascato una cospicua somma per tale gesto. Estranea, al momento, è risultata la società giallorossa.

Come detto, sono state numerosissime le persone coinvolte, alcune delle quali semplici scommettitori e amici dei calciatori coinvolti. Tra i tesserati indagati ci sono Daniele Portanova (difensore del Bologna), Alessandro Parisi (difensore del Torino), Simone Bentivoglio, Marco Rossi, Abdelkader Ghezzal, Marco Esposito, Antonio Bellavista e Nicola Belmonte. Portanova, però, in queste ore è sembrato più ai margini della vicenda. Anzi, pare che proprio l’attuale giocatore del Bologna si sia rifiutato a suo tempo di organizzare una combine, anche se questa accusa deve ancora essere provata e portata al vaglio delle autorità competenti. Oltre al derby Bari-Lecce, sono sotto strettissima osservazione le partite Bari-Genoa 3-0 (2 maggio 2010), Udinese-Bari 3-3 (9 maggio 2010), Cesena-Bari 1-0 (17 aprile 2011) e Bologna-Bari 0-4 (22 maggio 2011).

Clamoroso il retroscena che sta emergendo per quanto riguarda la tifoseria. Una volta ottenuta la matematica retrocessione in Serie B, pare che alcun frange degli ultras abbiano cercato di convincere alcuni giocatori della squadra a perdere di proposito gli ultimi match, quasi una sorta di compensazione per la delusione sportiva. I tifosi in questione avrebbero scommesso sui match, puntando sulle avversarie.