Calcioscommesse, le dichiarazioni di Conte alla procura della FIGC

Calcioscommesse, le dichiarazioni di Conte alla procura della FIGC

Si è definito sereno Antonio Conte, dopo che ieri è stato chiamato a testimoniare davanti alla procura della FIGC. L’allenatore della Juventus aveva visto avvicinarsi questo giorno con grande ansia, vivendolo come se fosse l’architrave della sua futura carriera in bianconero. A quanto pare, però, le sue sensazioni sulla vicenda sono più che buone. «Sono contento – ha dichiarato Conte a Sportmediaset fuori dagli uffici di via Po -, ho chiarito tutto. Sono totalmente soddisfatto. Finalmente ho potuto raccontare la verità, ora torno a vincere con la Juve.»

Ovviamente nemmeno l’allenatore juventino può davvero sapere quali siano i pensieri della procura, ma senza dubbio il fatto che lui sia il primo a sentirsi più tranquillo è un passo avanti verso la direzione tanto sognata dai tifosi della Vecchia Signora. L’ex tecnico del Siena era in compagnia degli avvocati Chiappero e De Rensis, oltre che da un gruppo di tifosi juventini. Conte doveva difendersi dalle accuse mossegli da Filippo Carobbio, secondo il quale la vittoria dell’Albinoleffe sule Siena del maggio 2011 fu combinata e che anche Antonio Conte ne fosse pienamente al corrente. Stesso discorso per Novara-Siena 2-2 dell’aprile dello stesso anno.

Naturalmente Conte ha sempre affermato di essere totalmente all’oscuro della vicenda e che le dichiarazioni di Carobbio fossero solamente delle bugie. Ora non resta che attendere che la giustizia faccia il suo corso, ma comunque un allenatore più sereno e più fiducioso per il suo futuro non potrà che fare bene alla Juventus e ai giocatori. La prossima stagione sarà fondamentale per ripetersi e ben sappiamo come il tecnico campione d’Italia sia fondamentale per questa squadra.