Calciomercato Napoli: Inler, Kharja e Criscito

De Laurentiis non ama ripetersi troppo e il secondo posto in classifica degli azzurri, come ha già detto, non è motivo di spese folli.

Il Napoli così com’è, classifica alla mano, va più che bene e non deve gettarsi a capofitto nel mercato rischiando di rompere questo bel giocattolo.

D’altronde domenica prima della gara vinta trionfalmente dagli azzurri sulla Juventus si era appena messa la firma sul contratto rinnovato, per 4 anni, di Paolo Cannavaro.

L’impressione che si ha è che Bigon e De Laurentiis calmino gli animi giusto per non andare poi a sborsare troppo nel momento dell’acquisto.

Infatti appena il Napoli sembra interessarsi ad un giocatore ecco che un altro club si dichiara interessato e cominciano così le aste virtuali che Patron e DS azzurro cercano di evitare in questa finestra di mercato.

Molti gli obiettivi dati finora in pasto alla stampa, su tutti Inler dell’Udinese, Kharja del Genoa e Barreto dell’Atalanta che dovrebbero andare a rimpolpare il centrocampo azzurro, ma il vero oggetto del desiderio resta quel napoletano che gioca sulla fascia sinistra e che a De Laurentiis piace tanto, ovvero Mimmo Criscito, d’altronde anche le parole del suo procuratore lasciano bene intendere che se il Napoli vuole la cifra è già fissata.