Calciomercato Napoli: Britos e Inler a spada tratta

Miguel Britos

La sconfitta patita in casa dell’Inter ha convinto la dirigenza del Napoli a tenere in ballo l’acquisto di un difensore, possibilmente da risolversi già in sede di questo calciomercato invernale: Domenico Criscito e Miguel Angel Britos.

Per quanto riguarda il terzino del Genoa, occorrono 15 milioni di euro, ed è difficile che la trattativa possa intavolarsi prima di giugno.

Non da meno il costo del cartellino di Britos: il presidente del Bologna Carmine Longo ha sparato 20 milioni di euro per l’acquisto del difensore uruguagio, difensore che “un giorno me lo danno alla Juventus e il giorno dopo me lo danno al Napoli, ma fatemi i nomi dei centrali difensivi di piede sinistro più bravi di Britos, lo ripeto: il ragazzo non è sul mercato”.

Sia l’agente del calciatore che il Napoli naturalmente non gradiscono la pretesa di Longo, Britos rimane comunque un obiettivo principale per il Napoli e vedremo se i due club entreranno almeno in contatto per una eventuale soluzione di giugno.

Infine il capitolo Inler: stretta finale con l’Udinese, ma si è ancora fermi alle idee, alle intenzioni, alle possibili soluzioni. Il Napoli non intende procedere “a spada tratta”, il presidente De Laurentiis è rientrato dal breve periodo di ferie, il procuratore del calciatore è stato messo a conoscenza di una possibile cessione, e il Napoli ha messo sul piatto anche la contropartita Camillo Ciano, attaccante classe ’90 che ha già segnato 10 gol in 16 partite in Lega Pro con la maglia della Cavese. Insomma, le idee, appunto, ci sono, tocca vedere se quella giusta sbucherà fuori.