Calciomercato Milan: per Tevez interviene Berlusconi

216px-Carlos_Tévez_ManCity1_cropped (1)

La storia infinita tra l’Apache Argentino del Manchester City e il Milan sembra essere ora incappata in una pausa, uno stand by forzato dalla  volontà dello stesso presidente del club Silvio Berlusconi.

La storia è nota: i tifosi del diavolo sognavano la coppia d’attacco Ibrahimovic- Tevez ma il Paris Saint Germain dell’ex interista Leonardo prima e l’Inter di Moratti poi hanno giocato al rialzo fino a quando il patron del Milan, nella giornata di ieri, ha deciso di  bloccare la cessione del brasiliano Pato.

L’attaccante carioca era vicinissimo al Paris Saint Germain, operazione questa che avrebbe rivestito un ruolo fondamentale nel tassello  del domino che avrebbe di conseguenza portato Carlo Tevez in rossonero.

I motivi della mancata cessione del giovin Papero sarebbero sia di natura tecnica che economica. Pato ha solamente 22 anni e può ancora dare molto alla causa rosso nera, senza star a pensare troppo alle complicazioni familiari.

Nel frattempo l’Apache del Manchester City appreso della brusca freanta del Milan  è apparso preoccupato, lui che sperava di essere già a Milano in questo fine settimana.  Galliani continua però a tenere accesa la fiamma della speranza, anche se ora è ridotta ad un flebile lumincino dichiarado: “Bisognerebbe chiedere al City. Non so niente, non so niente” e se non lo sa lui…

Alla finestra rimangono intanto il Paris Saint Germain, ma l’attaccante argentino sembra non aver nessuna intenzione di riparare in Francia e l’Inter che ora prende tempo, in attesa di un altro derby, quello di domenica, da giocare sul campo.