Calciomercato Milan: è una sofferenza!

Calma piatta ma anche acque agitate in casa Milan. L’estate rossonera non comincia sotto i migliori auspici.

Se le news di calciomercato latitano (con Luis Fabiano ancora nessun contatto serio, altri obiettivi sono giudicati fuori portata fino a quando non si cederà qualche giocatore), il nodo del nuovo allenatore, invece, si fa sempre più serio.

Il presidente del Cagliari, Massimo Cellino, minaccia di bloccare Massimiliano Allegri fino alla scadenza del contratto, ovvero 30 giugno 2011.

“Sono arrabbiato con lui, perché ha mollato, costringendoci a un finale di campionato mediocre, mentre io mi aspettavo molto di più”, ha criticato il patron sardo.

“Ci sono rimasto male, non nascondo che voglio prendermi una rivincita. Potrei tenerlo fermo 1 anno fino alla fine del contratto, è un’ipotesi che mi stuzzica, non da escludere”.

Nonostante i buoni rapporti con Adriano Galliani, il presidente Cellino è disposto a non far sconti al Milan: “La stima e l’affetto nei confronti del Milan restano immutati, ma qui stiamo parlando dell’onore e del rispetto del Cagliari. Mi pare strano che 15 giorni fa salti fuori quest’idea di portare Allegri al Milan. Mi ha dato l’impressione di una trattativa avviata e conclusa da tempo. Ho sentito un forte odore di presa in giro”.

Non sarà facile per i rossoneri risolvere anche questa grana. Le ipotesi se saltasse Allegri? Ovviamente interne, con Mauro Tassotti e Filippo Galli nuovamente in ballo.