Calciomercato Juventus luglio 2011: l’addio di Alberto Aquilani

aquilani

Trentatré partite, due gol e una maglia azzurra finalmente ritrovata. Questo è stato il bilancio di Alberto Aquilani del suo anno appena trascorso nella Juventus, bilancio che non è bastato all’ex centrocampista della Roma e del Liverpool per la riconferma in bianconero dopo una stagione spesa a corrente alternata.

“Con la Juventus siamo partiti bene, poi forse ci sono state troppe aspettative. Ho grande rispetto per Delneri, ha sempre mantenuto gli equilibri e non ha mai perso la testa. Secondo me non doveva pagare solo lui”.

Questo è il riassunto che il centrocampista azzurro ha appena fatto della sua stagione trascorsa tra luci e ombre sotto la Mole Antonelliana, dove sarebbe anche rimasto volentieri visto che si è trovato bene a Torino, ma la dirigenza bianconera ha scelto di non esercitare il diritto di riscatto fissato a sedici milioni.

Così per il giocatore si riaprono le porte dell’Inghilterra e l’ex grande promessa della Roma, ceduta al Liverpool per venti milioni di euro, torna a giocare al mitico Anfield Road tra le file dei reds. Aquilani tornerà dunque a Liverpool, con le stesse sensazioni della prima volta e con la voglia di far bene, sereno per aver riconquistato anche quella maglia azzurra a cui tiene tanto.

Un pensiero finale, prima di imbarcarsi per il suo ritorno in terra d’Albione Alberto lo spende per il club che l’ha lanciato, la Roma, dicendosi dispiaciuto per il recente addio dei Sensi che hanno fatto la storia della squadra portando la società alla vittoria di uno storico scudetto, facendo arrivare nella capitale grandi calciatori.

E come si dice allora: Win the best, Alberto!