Calciomercato: il Milan re di gennaio?

cassano_ibrahimovic

La domanda che nasce spontanea dopo la chiusura del calciomercato invernale è sempre la stessa: chi è stata la squadra regina del mercato?

Oggi ci sentiamo di dire senza alcun dubbio che il Milan è il re del mercato di gennaio.

La squadra rossonera già in estate aveva presenziato su quel trono che da anni non la vedeva protagonista sul mercato. Con gli arrivi di Ibrahimovic, Robinho, Boateng, Amelia, Yepes, i rossoneri avevano messo in chiaro che la stagione 2010-2011 sarebbero stati protagonisti.

Con l’arrivo del mercato invernale, il Milan ha messo a segno tanti colpi, 5 in entrata e 1 in uscita. Il primo grande colpo è stato Antonio Cassano, costato zero in pratica, poichè la Sampdoria ha pagato la clausola che vedeva la penale di 5 milioni di euro al Real. In contemporanea è stato ceduto Ronaldinho al Flamengo per 3,5 milioni, un affare se consideriamo l’età di 31 anni e la scadenza a giugno del contratto.

Sono quindi arrivati Van Bommel ed Emanuelson, esperienza e potenza fisica, costati il primo zero ed il secondo appena 1 milione di euro.

Stessa identica formula per Didac Vilà, difensore di 21 anni costato appena 2 milioni.

Nella giornata di ieri infine è stato ufficializzato Legrottaglie preso dalla Juventus a costo zero.

Facendo i conti quindi il Milan ha acquistato 5 giocatori a gennaio investendo i soldi presi dalla cessione di Ronaldinho.

Un’operazione di mercato a dir poco brillante portata a termine dalla dirigenza rossonera, che dopo il titolo di squadra regina del mercato estivo, senza dubbio può fregiarsi anche del titolo di Re del calciomercato di gennaio.