Calciomercato estate 2012: Chelsea, Villareal, PSG

paris saint-germain

Al centro dei prossimi intrighi internazionali di calciomercato, inevitabilmente, anche se per ragioni diverse ci saranno il Chelsea, il Paris Saint Germain e il Villareal.

Cominciamo con le grandi manovre Chelsea. Il club di Abramovich, arrivato sul tetto d’Europa ora non vuole più abdicare, ma è costretto, in senso gattopardiano, a cambiare perché tutto resti com’è. Infatti il suo nuovo corso  comincia con un addio, l’ivoriano re di coppe, l’uomo del destino della notte di Monaco, Didier Drogba dopo otto anni lascia il Chelsea per andare a giocare in Cina e a godersi la fama planetaria, vivendo di rendita.

Il nodo principale del mercato londinese riguarda la panchina, Abramovich deve scegliere se confermare o meno Roberto Di Matteo, il tecnico che al primo tentativo ha centrato l’obiettivo sfuggito ad allenatori del calibro dello Special One Josè Mourinho, che ha rinnovato con il Real dopo il trionfo in Liga. John Terry e la vecchia guardia dei blues chiedono la conferma di Di Matteo mentre Abramovich sarebbe intenzionato a offrire la panchina ad un tecnico più esperto come Capello, Blanc, Loew, Guardiola, Hiddink o forse Grant.

Il Paris Saint Germain,dopo la batosta in campionato, continua a fare acquisti in Italia, Lavezzi su tutti sembra ormai ad un passo, ma i parigini hanno nel loro mirino anche l’ex interista Samuel Eto’o, ora all’Anzhi.

Sarà invece protagonista, passivo, del prossimo calciomercato  il Villareal, diventato suo malgrado, il discount d’Europa dopo la retrocessione, diversi i pezzi pregiati destinati a lasciare il Sottomarino Giallo, come Giuseppe Rossi o il difensore Zapata, che ben conosce il nostro campionato dopo l’avventura a Udine.