Calciomercato estate 2011: il Chelsea pensa alla panchina

Calciomercato estate 2011: il Chelsea pensa alla panchina

Andrès Villas Boas è ormai sulla bocca di tutti. Ha iniziato centrando il triplete “junior” con il suo Porto (campionato, coppa ed Europa League) e ha continuato operando il “gran rifiuto” nei confronti dell’Inter, che, è bene ricordarlo, quest’anno era campione d’Europa uscente ed è tutt’ora detentrice del titolo mondiale. Quella dei nerazzurri nei confronti dello “Special Two” era una di quelle chiamate che passano una volta nella vita, ma il portoghese ha risposto no. Forse perché lui non solo nei ha avute due di chiamate, ma pure nello stesso momento. La preferenza del tecnico erede di mourinho è quindi andata al Chelsea, come confermato ufficiosamente da Alvaro Pereira sul suo profilo di Facebook.

Roman Abramovich ha staccato un assegno da 15 milioni di euro per portare a Londra colui che, potenzialmente, promette di diventare uno dei migliori allenatori d’Europa. Al suo fianco, tra l’altro, potrebbe esserci anche Guus Hiddink, al quale il presidente russo vuole affidare il ruolo di direttore sportivo con poteri sul mercato. Considerando la potenza economia del Chelsea, la squadra londinese promette di fare faville nella prossima stagione.

Non sono ancora noti i dettagli dell’operazione, ma sembra proprio che Villas Boas percepirà 6 milioni di euro a stagione per guidare i Blu di Londra e probabilmente, come primo regalino, dovrebbe ricevere il colombiano Falcao, giocatore determinante nei successi del Porto di questa stagione.

La sfida a Barcellona e Manchester United è ufficialmente lanciata. Basterà lo Special Two per portare finalmente il Chelsea sul tetto d’Europa dopo tanti anni di tentativi?