Calcio serie A Napoli: e se dopo la Champions Mazzarri salutasse?





La vittoria con il Genoa ha rianimato la tifoseria azzurra reduce da due shock continuativi, contro Udinese e Palermo, mai successo finora in questa stagione.
Ma la situazione a Napoli, non si è calmata, anzi intorno al Vesuvio c’è del ghiaccio bollente, perché il rapporto tra il presidente De Laurentiis e l’allenatore Mazzarri è arrivato a uno stop, ancora da vedere se temporaneo o definitivo.

Mazzarri vuole la precedenza e allestire una squadra composta da 22 elementi di qualità per affrontare la Champions, De Laurentiis guarda al bilancio, ma non è detto che i miracoli si ripetano troppo spesso. E così sul golfo non riescono nemmeno a godersi la prima Champions, manca poco, pochissimo alla qualificazione che potrà già essere certa dopo Lazio-Juventus di stasera.

Intanto Ernesto Paolillo, ad dell’Inter ha commentato l’importanza di aver un club come quello azzurro in Champions League:
“E’ importantissimo che il Napoli vada a giocarsi la Champions perché lo merita la città che trasmette un entusiasmo davvero unico. Avere un seguito di tifosi così non è da tutti, anzi dobbiamo imparare da loro che con la passione motivano la squadra. È doveroso poi dare i giusti meriti a Mazzarri che ha lavorato davvero bene oltre ai giocatori azzurri che sono stati all’altezza di questo campionato”.

Intanto la Juventus sta a guardare, in maniera interessata, quel che succederà a Napoli e non è detto che a Torino, il prossimo anno, un altro migrante partenopeo, Quagliarella, finisca con il ritrovare il suo vecchio tecnico napoletano.