Buon Natale ai protagonisti del nostro campionato

napoli_cavani_babbo_natale

Oggi è Natale per tutti, da grandi a piccini, da giovani ad anziani, da lavoratori a calciatori.

I protagonisti della nostra Serie A si godono le vacanze, pronti ad un 2011 ricco di impegni.

Cominciando dalla lotta scudetto che, per ora, vedi fuori strada i campioni in carica dell’Inter.

Dopo anni di dominio, i nerazzurri stanno cedendo il passo: al vertice, una bella lotta appassionante tra Milan, Napoli e Lazio, con la Juventus subito dietro.

Ma il 2010 della società di Massimo Moratti resta comunque trionfale, con i 5 trofei portati a casa (Coppa Italia, Scudetto, Champions League, Supercoppa Italiana e Mondiale per Club).

Se i rossoneri sembrano la compagine più attrezzata a questo tipo di impresa (e l’organico, che a brevissimo avrà pure Antonio Cassano, la dice lunga), è bello vedere come la piazza campana si sia riaccesa.

Aleggiano i ricordi del 1985, con la super squadra dei vari Bruscolotti, Bagni, Ferrara, Carneva¬le, Maradona e Giordano.

Ora c’è la truppa di Walter Mazzarri, con Marek Hamsik, Ezequiel Lavezzi e soprattutto il fondamentale Edinson Cavani.

“Stiamo facendo bene, però penso che non bisogna illudere la gente. Dopo avere incontrato Inter e Juve, e chiuso il girone d’andata, potremo dire qualcosa in più. Alla fine si potranno fare discorsi più concreti di quelli che possiamo fare oggi, sarà un’ulteriore prova del salto di qualità che abbiamo fatto”, ha dichiarato il tecnico del Napoli.

Chi non si nasconde è la Juventus, finalmente tornare grande dopo un paio di stagioni da incubo.

La parola scudetto non è tabù per Alberto Aquilani: “Non parlerei di rivincita, ma di voglia di tornare ai livelli che, per motivi diversi, negli ultimi anni ci sono mancati. La nuova dirigenza sta ricostruendo una società che per molti anni ha dominato in Italia e in Europa, io desideravo rientrare dopo l’esperienza inglese: ci accomuna la voglia di vincere”, ha detto il centrocampista bianconero, recentemente su Il Corriere dello Sport.

Tra rinascite, riscatti e lotte per obbiettivi vari, sarà un 2011 tutto da vivere intensamente.