Brasile 2014: Uruguay- Inghilterra 2-1, Suarez affonda Hodgson

Luis_Suarez_against_Colombia_in_2013

Si è appena conclusa la sfida tra Uruguay e Inghilterra e le cose per l’undici di Roy Hodgson si sono complicate abbastanza in questi mondiali di calcio di Brasile 2014, ma andiamo a vedere cosa è appena successo qui di seguito.

Ha vinto l’Uruguay grazie alle prodezze del suo pistolero, Suarez, il bomber del Liverpool che sa bene come segnare ai difensori della Premier League, contro una nazionale, quella dei tre leoni, che finora ha collezionato solo due sconfitte in questo campionato mondiale di Brasile 2014, entrambe per 2 a 1, la prima contro gli azzurri di Prandelli e ora contro la squadra di Tabarez. La sconfitta di stasera ridimensiona anche un poco il successo italiano, i nostri saranno chiamati alla verifica già domani contro la Costa Rica, perché la nazionale britannica vista in campo nei 180 minuti spesi a inseguire inutilmente il pallone è una squadra dotata sì di grande cuore, ha agguantato due volte il pareggio, ma di poche idee e il solo Rooney, quante botte ha preso stasera il buon Wayne, non può far da chioccia a un’intera squadra di comparse allo sbaraglio. Il cammino inglese si è decisamente complicato e la qualificazione è diventata, quasi, impossibile, ma bisogna aspettare il risultato di Italia- Costa Rica per averne la conferma.

L’Uruguay di Tabarez ha vinto perché può schierare Suarez a fianco di un Cavani arrugginito. Infatti a molti non sarà sfuggita l’espressione perplessa dell’ex allenatore del Milan che non sapeva assolutamente quale carta estrarre dal mazzo per cercare di cambiare un pareggio forse giusto, apparso spaesato nelle inquadrature delle telecamere di Brasile 2014 qualche minuto prima del secondo gol realizzato dal suo attaccante, bravo ad approfittare di uno sbaglio di Gerrard.

Luis_Suarez_against_Colombia_in_2013