Brasile 2014: Olanda- Brasile 3-0, terzo posto agli orange

mondiali-brasile-2014-lelenco-completo-dei-trentadue-paesi-qualificati_1_big

Il campionato mondiale organizzato in casa propria diventa un incubo per la nazionale di casa, il Brasile, che in questa edizione 2014 tra semifinale e finale del terzo e quarto posto rimedia due sonore sconfitte incassando dieci reti e segnandone una, riuscendo a fare ancora peggio della nazionale azzurra di Azeglio Vicini che ai tempi di Italia 90 perse sì la semifinale a Napoli contro l’Argentina di Maradona ma portò a casa un terzo posto nella finale di Bari contro l’Inghilterra.

Sul gradino più basso del podio ci sale così l’Olanda di Van Gaal che ieri sera ha battuto per 3 a 0 il Brasile, partita che ridimensiona di molto la potenza calcistica della Germania che con quel 7 a 1 rifilato ai tedeschi ha abbagliato tutto il mondo, infatti l’impressione è che anche Robben e compagni, privi di Snejider infortunatosi nel riscaldamento, volendo, avrebbero potuto incrementare di molto il bottino ma l’educazione da ospiti olandesi è superiore all’arroganza calcistica tedesca. La partita è finita 3-0 grazie ai gol di Van Persie, Blind e Wijnaldum. L’inizio dell’incontro è stato da dimenticare perché Scolari dopo il disastro precedente lascia fuori diversi titolari e si affida a riserve che non riescono ad andare oltre al ruolo di comparso in questo mondiale e che la serata sia da tracollo lo si capisce subito quando il tanto rimpianto Thiago Silva, assente per squalifica nel dramma teutonico, atterra Robben al limite dell’area, per l’arbitro però è rigore e dagli undici metri Van Persie realizza. Al 17′ c’è poi un altro errore di David Luiz, che serve Blind per il gol del due a zero.

Stasera toccherà ad Argentina e Germania mostrare ben altro spettacolo per la finale di questi mondiali di calcio di Brasile 2014

mondiali-brasile-2014-lelenco-completo-dei-trentadue-paesi-qualificati_1_big