Brasile 2014: Argentina- Olanda, ai rigori vince Messi

mondiali-brasile-2014-lelenco-completo-dei-trentadue-paesi-qualificati_1_big

Non sono bastati i novanta minuti regolamentari per stabilire l’altra finalista, insieme alla Germania che ha annichilito il Brasile, di questi mondiali 2014 tra l’Olanda e l’Argentina, ma andiamo a vedere meglio in dettaglio.

I sudamericani hanno avuto una sola occasione che ha fatto urlare alla rete, nei minuti finali, poco prima di uscire, l’attaccante del Napoli, Gonzalo Higuain ha calciato di poco fuori a lato, colpendo l’esterno della rete, dando l’impressione ottica del gol. La nazionale olandese ha vissuto sulle sporadiche fiammate di Robben, accompagnato da un Van Persie spento che è poi stato sostituito per i tempi supplementari dall’ex milanista Huntelaar. Ma nemmeno i due tempi aggiuntivi sono serviti a sbloccare il risultato di una sfida dove ha vinto la paura e così tutto si è deciso alla lotteria dei rigori. Romero ha parato il primo penalty degli olandesi e Messi ha portato in vantaggio la seleccion. Robben non sbagliava dagli undici metri e Garay di potenza teneva in vantaggio i suoi sul 2 a 1. Il tiro di Snejider diventava preda per il numero uno argentino e Aguero si dimostrava infallibile per il 3 a 1. Toccava a Kuyt tenere vive le sperenze orange e arriva il 2 a 3, poco dopo Maxi Rodriguez segnava nonostante il grande intuito del portiere olandese che non riusciva a impedire la rete. L’Argentina va in finale e si giocherà la rivincita di quella partita persa allo stadio Olimpico di Roma contro la Germania negli anni 90

Continuate a seguirci, sempre qui, sulle vostre affezionate pagine on line di Sport 10 se volete sempre aggiornati per tempo su tutte le principali novità di questi mondiali di calcio di Brasile 2014.

mondiali-brasile-2014-lelenco-completo-dei-trentadue-paesi-qualificati_1_big