Basket, play off Nba 2012: San Antonio e Miami sul 2 a 0

nba

San Antonio in una gara, quasi, perfetta chiude il secondo match della sua serie e si porta sul due a zero nei confronti degli sfortunati Oklahoma City Thunder.

Scott Brooks si trova tra le mani una bella gatta da pelare, infatti dovrà trovare la contromossa giusta  se vorrà tentare di rimettere i suoi in corsa perché questi avversari, gli Spurs, a suo dire: “Aprono spazi e ti costringono a decisioni che non sempre sono quelle giuste. Perché devi difendere il loro pick & roll, preoccuparti dei tiratori e prendere l’iniziativa in attacco. Si passano la palla benissimo: raramente si concedono un palleggio in più e quando vedono l’uomo smarcato lo servono immediatamente”.

Anche Westbrook appare sconsolato perché la squadra in fondo non è andata male, ma non è andata fino lì per fare una bella partita e lottare. Oklahoma voleva vincere ma invece ha perso. Tra gli Spurs l’entusiasmo è alto anche se per Gary Neal non bastano due vittorie, ne servono sei, tutte per puntare al titolo finale.

San Antonio- Oklahoma City 120-111
Stanotte gara 3 a Oklahoma City, diretta su Sky Sport 2

Miami Heat- Boston Celtics 115-11

Splende la stella di Lebron James (34 punti per lui) trascinatore dei Miami Heat nella seconda gara  finale di Eastern Conference, vinta ai supplementari. Questa vittoria  porta Miami sul 2-0 nella serie al meglio delle 7 partite nei confronti dei Boston Celtics. Sotto di 15 punti all’inizio del secondo quarto, gli Heat hanno compiuto una rimonta perfetta, finendo con il  completare il recupero dello svantaggio alla fine della terza frazione di gioco con un +13. A Boston non sono bastati i 44 punti di Rajon Rondo.