Basket Nba, 28 gennaio 2013: Boston batte Miami ma perde Rondo

L’ultima nottata del grande basket americano, quello targato Nba, ha visto i Boston Celtics battere i Miami Heat, ma non è tutto oro quel che luccica perché, come andremo a vedere qui di seguito, i Celtics  hanno perso per tutto il resto di questa stagione il loro leader.

 

Boston è riuscita quindi a vincere, dopo due tempi supplementari, contro Miami, draft campione in carica, con il risultato di 100 a 98,  ma questo importante successo è diventato più amaro se si pensa all’infortunio subito dal play dei Celtics, cioè quel Rajon Rondo, leader della squadra di Doc Rivers, 26enne con 475 gare di Nba sulle spalle. Rondo si è rotto il crociato del ginocchio destro nel secondo tempo della sfida con Miami, infortunio che terrà il giocatore lontano dal parquet per tutta la stagione. 13,7 punti, 11,1 assist e 5,6 rimbalzi, questa la media a partita di un giocatore difficilmente rimpiazzabile, tanto che lo stesso Paul Pierce, al termine della sfida vinta sugli Heat, ha così commentato:“Mi dispiace tantissimo per lui, stava disputando un grande campionato. Adesso dobbiamo trovare il modo di dare tutti quel qualcosa in più per poter sopperire alla sua assenza”.

Segnaliamo a tutti gli appassionati del grande basket a stelle e strisce, made in Nba, anche la rinascita dei Los Angeles Lakers che in nottata, davanti al loro numeroso pubblico, sono riusciti a battere, con il punteggio di 105 a 96, gli Oklahoma City City Thundere, grazie ad una grande prova del solito e immenso Kobe Bryant, capace di far mettere a referto per l’occasione, 21 punti e 14 rimbalzi.

logo-nba