Barcellona – Real Madrid 5-0, la manita catalana

barcellona_xavi_esulta

Spettacolo puro quello visto al Camp Nou nel classico della 13° giornata di Liga spagnola.

Barcellona – Real Madrid 5-0 è stata una partita senza storia, fin dall’inizio, che ha completamente umiliato l’ex capolista.

Manita, ovvero le 5 dita, in favore dei catalani, magistralmente padroni del campo con una prova di forza incredibile.

Le merengues di Josè Mourinho andavano subito in panne dopo 10 minuti, quando Iniesta effettuava un filtrante perfetto dalla destra per Xavi, che faceva già 1-0.

Al 18’ il raddoppio, firmato da Pedro con un destro indirizzato al centro della porta, che batteva Casillas.

Annullato Cristiano Ronaldo, il Real Madrid soffriva il fenomenale possesso palla del Barcellona, capace di giostrare il gioco anche con ben 25 passaggi consecutivi.

Nel secondo tempo, ancora al 10’, i catalani segnavano il tris: invenzione di Lionel Messi per David Villa che faceva esplodere i tifosi.

Passavano solo 3 minuti, ed il Barcellona recitava lo stesso copione con Messi e Villa, e quest’ultimo, dopo un perfetto lancio diagonale dell’argentino, batteva in uscita Casillas per il 4-0.

Mourinho, sbeffeggiato con i cori ironici dei tifosi di casa, non sapeva più che pesci pigliare, decidendo solo di cambiare in difesa (fuori il disastroso Marcelo, dentro Arbeloa).

Nel finale Casillas sventava un pericoloso contropiede di Bojan, ma al 46’ si materializzava l’incubo manita con il gol del neo – entrato Jeffren, con un tiro centrale sotto la traversa.

In una partita con 12 ammoniti, non poteva mancare l’espulso, ovvero Sergio Ramos, cacciato per un bruttissimo fallo su Messi.

E così il Barcellona si riprendeva il trono della Liga spagnola.