Australian Open 2014: fuori Seppe, bene la Pennetta

467px-Flavia_Pennetta_at_the_2010_US_Open_01

Procede a singhiozzi, tra delusioni e conferme, il cammino dell’Italia del tennis agli Australian Open, prima prova stagionale dello Slam in corsa sul cemento di Melbourne, ma andiamo a vedere meglio, qui di seguito, dopo la consueta interruzione, come si stanno comportando le racchette azzurre.

Nella nottata italiana in Australia sono usciti di scena Andreas Seppi, Karin Knapp e Camila Giorgi. A tenere alto i coloro italiani restano quindi Fabio Fognini e Flavia Pennetta. Il nostro Andreas Seppi, altoatesino, è stato costretto a cedere il passo in 5 set, contro l’americano, mancino di Chicago, Donald Young, attuale numero 91 mondiale, per 6-4 2-6 6-3 4-6 e 7-5 dopo ben 3 ore e 33 minuti di partita. Ricordiamo ai nostri lettori però che il tennista italiano, testa di numero 24, era reduce dallo sforzo di due giorni fa, quando era riuscito ad eliminare l’ex numero uno del mondo Lleyton Hewitt dopo oltre quattro ore di gioco e un match point annullato sulla Rod Laver Arena, ma stavolta ha ceduto anche per le condizioni ambientali, visti i 44 gradi raggiunti dalla colonnina di mercurio, clima davvero insopportabile e poco adatto allo spettacolo del tennis.  Così le speranze italiane, ancora una volta, ripongono quindi in Flavia Pennetta che ha raggiunto gli ottavi di finale degli Australian Open, eliminando in due set, con il punteggio di 6-1 e 6-4, l’avversaria tedesca Mona Barthel.

Continuate a seguirci, sempre qui, sulle vostre affezionate pagine on line di Sport 10 per essere sempre aggiornati per tempo su tutte le principali notizie provenienti dalla prima prova stagionale dello Slam, cioè gli Australian Open e non solo.

 

467px-Flavia_Pennetta_at_the_2010_US_Open_01