Australian Open 2012 Nadal, Federer, Lacko





Tranquilli e senza grossi patemi d’animo. Rafa Nadal e Roger Federer sono approdati agli ottavi di finale dell’Australian Open senza preoccupare eccessivamente i tifosi, anche se forse lo svizzero qualche goccia di sudore in più l’ha dovuta versare rispetto allo spagnolo.

Nadal ha avuto a che fare con lo slovacco Lukas Lacko, sconfitto alla fine con un punteggio abbastanza netto di 6-2 6-4 6-2. Un 3-0 finale che lascia davvero poco spazio per qualsiasi recriminazione. Lacko era l’ultimo partecipante proveniente dalle qualificazioni e prometteva comunque di vendere cara la pelle. Il ragazzo ha talento, ma davanti si è trovato un vero e proprio gigante che non gli ha lasciato spazio per esprimersi. Il massimo che era riuscito ad ottenere in passato era stato un set a Doha lo scorso anno e il bottino questa volta non è aumentato.

Federer, invece, si è dovuto sudare un po’ di più la qualificazione, nonostante avesse di fronte Karlovic, numero 57 del ranking. Soprattutto il primo set è stato molto teso, quando Karlovic si è ritrovato sul 6-5 con la palla per chiudere la prima contesa a suo favore. Purtroppo per lui, però, lo svizzero ha tirato fuori dal cilindro un pallonetto al bacio che gli ha annullato l’occasione, poi definitivamente chiusa dal finale 8-6. Anche il secondo set non è stato propriamente agevole per Federer, che però è riuscito a chiudere sul 7-5. Al quinto Karlovic aveva ormai dato tutto ciò che poteva e il 6-3 con cui si è chiusa la contesa è stato quasi liberatorio. Si continua così!

Foto: Flickr