Audi Cup 2013: Bayern vince la coppa, riscatto Milan con il San Paolo

Audi Cup 2013: Bayern vince la coppa, riscatto Milan con il San Paolo

Pep Guardiola si aggiudica il primo “trofeo” della sua avventura tedesca, portando a casa l’Audi Cup 2013. Decisiva la vittoria per 2-1 contro il Manchester City di Manuel Pellegrini, mentre nel pomeriggio il Milan si è riscattato dalla figuraccia del giorno precedente, battendo il San Paolo per 1-0 e conquistando sia il terzo posto che la prima vittoria in questa competizione da quando fu creata nel 2010.

La partita tra City e Bayern è stata naturalmente molto tirata. In campo all’Allianz Arena si sono affrontate due delle squadre che potrebbero essere le protagoniste della nuova stagione, anche se il City finora nella massima competizione europea ha sempre faticato a dispetto di una rosa di prim’ordine. Non a caso sono proprio i Citizens a passare in vantaggio, e nemmeno a farlo apposta con un uomo nuovo, ovvero Negredo. Occorre aspettare però il 61° per vedere questa prima marcatura e la fatica degli allenamenti alla fine si sente anche sulle gambe degli azzurri di Pellegrini. Cinque minuti dopo, infatti, arriva il pareggio di Mueller, che riporta in equilibrio la sfida. Al 73°, infine, è Mandzukic a trasformare la rete del 2-1, che vale coppa e soddisfazione per tutti i tifosi bavaresi presenti allo stadio.

Il Milan, nella finale di consolazione, si riprende dopo aver sfiorato la figuraccia contro il City in semifinale. Certo, il San Paolo è un altro avversario e con una diversa caratura tecnica, ma comunque i rossoneri escono dal campo con un buon risultato e senza aver subito reti. Visto l’andazzo, conta quasi più questo fatto della vittoria stessa. Allegri prova di nuovo il 4-3-3 e schiera un tridente di attacco super giovane: El Shaarawy, Petagna e Niang. Proprio il Faraone conferma ancora una volta di trovarsi più a suo agio in questo schema. Di positivo in questa partita ci sono due parate di Amelia, di cui una su un deludente Ganso, ex obiettivo rossonero. Petagna si conferma a sua volta un predestinato, colpendo una clamorosa traversa, ma la rete della vittoria porta la firma di Boateng. Non del più vecchio ed esperto Kevin-Prince, però, ma del giovanissimo e non imparentato Kingsley. Ragazzo della Primavera tornato dopo un lungo infortunio. Niente male come squillo di tromba.

Audi Cup 2013: Bayern vince la coppa, riscatto Milan con il San Paolo