Argentina: Maradona punta alle radici

argentina germania 0-4 maradona

Torna a casa con l’occhio nero l’Argentina di Diego Armando Maradona.

Lascia i Mondiali con un passivo di 4-0 sul groppone per opera della Germania.

E in Sudafrica, oltre alla presenza, lascia anche un sogno di un gruppo intero.

In lacrime Maradona nello spogliatoio al termine del match, abbracci in campo come ci fosse una grande cerimonia di congedo.

La panchina biancoceleste non sa ancora chi ospiterà nel prossimo match della sua Nazionale, ma quelli di Maradona sembravano saluti rassegnati.

Posso andar via anche domani, ma deve proseguire il percorso per riportare il calcio argentino alle sue radici. Il risultato di oggi non rispecchia la partita, ma non mi toglie l’orgoglio per questa squadra”.

L’Argentina che non aveva paura di nessuno esce un po’ umiliata dal match con la Germania.

Nessuno può essere felice dopo una sconfitta così – ha dichiarato Maradona a ragion veduta, “sono molto deluso come tutti gli argentini”. Il Mondiale è finito anche a Napoli, per la seconda: tifavano Maradona, dopo l’azzurro di Lippi, ma il cammino adesso  s’è interrotto anche per loro.