Aquilani Milan: il centrocampista italiano è quasi rossonero

Aquilani Milan: il centrocampista italiano è quasi rossonero

Forse non sarà Mister X, ma potrebbe ugualmente essere un ottimo acquisto. Alberto Aquilani è praticamente un giocatore del Milan. L’ufficialità ancora non c’è, ma dopo le trattative, che si sono prolungate per tutta la giornata di oggi, solamente un terremoto potrebbe impedire al centrocampista ex Juve e Roma di vestire la casacca rossonera. In questo modo il Milan va a coprire quella parte del campo che sembrava necessitare di un innesto, ma non tutti saranno contenti della trattativa. Di sicuro lo saranno il Liverpool, che si libererà di un contratto pesante, e lo stesso giocatore, ansioso di tornare in Italia, ma i tifosi?

I tifosi saranno divisi, ma la maggior parte di loro rimarrà un po’ delusa. Aquilani è sicuramente un buon giocatore, ma non è un fuoriclasse. Non ancora, per lo meno, ma molti addetti del settore dubitano fortemente che possa diventare più decisivo di così. Complice non la mancanza di talento, bensì una sfortuna cronica con gli infortuni (dalla quale ultimamente il Milan non sembra esente, tra l’altro). La formula proposta dal Milan è di un prestito con obbligo di riscatto a 8 milioni di euro, pagabili in quattro anni. Non si sa ancora la risposta del Liverpool, che dovrebbe arrivare intorno a mercoledì. Come detto, è estremamente difficile che l’affare non si faccia. Troppa la voglia di tutti gli attori di concludere bene questa storia e troppo poco il tempo per recuperare in caso di fallimento.

Aquilani è quindi Mister X? No di sicuro. Mister X era inizialmente Hamsik, poi è divenuto Fabregas. Persi entrambi, è possibile che il Milan non riesca ad acquistare un giocatore veramente di grido entro la fine, a meno di colpi di scena. Và detta una cosa, però: nel 2001 Pirlo venne acquistato con la nomea di giocatore sovrastimato e senza futuro. La storia ha parlato da sé. È il caso di bocciare Aquilani a prescindere?