Amichevole 26 luglio 2012: Roma – Liverpool 2-1, Bradley e Florenzi

Amichevole 26 luglio 2012: Roma - Liverpool 2-1, Bradley e Florenzi

È proprio il padrone di casa Bradley a lanciare la Roma nella prestigiosissima sfida di Boston. L’americano, infatti, ha messo a segno la prima rete giallorossa contro il Liverpool, che seppur pieno di ragazzini è sempre stato una delle bestie nere della storia del club della capitale. Zeman può essere soddisfatto di questa vittoria, che ha mostrato una squadra sulla buona strada verso la forma campionato. Il Liverpool di questa notte era davvero poca cosa, ma la Roma era notevolmente a posto da un punto di vista fisico e tattico. Se il buon giorno si vede dal mattino, allora Zemanlandia sta venendo su bene.

Il primo tempo è particolarmente avaro di emozioni e anche la presenza del capitano Francesco Totti non riesce a portare in gol la squadra della capitale. Nella ripresa, però, il tecnico boemo decide di mandare in campo alcuni giocatori più freschi e allora cambia tutto. Nel giro di cinque minuti i giallorossi mettono a segno due reti che portano il loro vantaggio su un buon livello di sicurezza, grazie inizialmente proprio a Bradley, che su assist di Lamela (altro protagonista annunciato) batte il portiere inglese con un bel diagonale. Dopo pochi minuti il tridente romanista piazza un altro colpo: Lamela apre e chiude un triangolo con Osvaldo e poi mette al centro per Florenzi, che dalla sua posizione batte ancora una volta l’estremo difensore del Liverpool.

La reazione inglese non riesce mai a portare dei risultati e il gol della bandiera arriva solamente nel finale grazie ad Adam, ma ormai il risultato era acquisito. La Roma continua così con la sua striscia di vittorie in amichevole, proponendosi come nuova protagonista del campionato insieme alle solite note. Manca solamente il match con El Salvador per chiudere la tournée americana e poi sarà tempo di pensare nuovamente alla Serie A.