14 Dicembre 2011 incontro per processo Calciopoli a Roma





Nella giornata di ieri il Coni ha convocato  il tavolo della pace post-Calciopoli. La data prevista per questa riunione è mercoledì 14 dicembre 2011, anche se a dire il vero a Petrucci questa definizione non piace troppo.
Il Coni ha dunque mantenuto fede alla sua parola e anche durante la spedizione russa, dove il vertice dello sport italiano ha partecipato all’assemblea dei comitati olimpici europei e fatto la sua lobbying sulla candidatura romana per i giochi estivi 2020, non ha voluto tralasciare la preparazione di questo annunciato tavolo della pace, la cui convocazione è stata ufficializzata sul sito Internet del Foro Italico.

Nel’incertezza più assoluta, vista la delicatezza dei temi in programma, si svolgerà dunque quest’incontro tanto atteso. Finora il Comitato Olimpico Nazionale Italiano ha comunicato che assieme a  Petrucci e  Pagnozzi , ci saranno Abete (proprio quello a cui la Juve chiede 443 milioni di danni), Agnelli e Moratti , i due presidenti che si  contendono la vicenda Calciopoli dall’aprile 2010 ad oggi, data in cui emersero  le “nuove-vecchie” telefonate su Inter e altri 9 club, al centro dell’indagine e della relazione Palazzi, cambiando lo status dello stesso scandalo rispetto al  2006. Il nostro calcio vive ora uno dei suoi periodi più difficili e per questo motivo si è voluto aprire un tavolo presso il Ministero dello Sport di Gnudi ma Calciopoli  è e resta un problema che a livello internazionale non ha macchiato solo la dignità della Juventus, club che cerca giustizia, ma come ricordava ieri il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiss, questa è “l’occasione per chiudere col passato, per ripartire da zero e, d’ora in poi, il primo che sbaglia sia messo fuori per sempre”.